Matrimonio stile bohèmien: tutte le regole da seguire

Il mondo del wedding negli ultimi anni lascia sempre più spazio allo stile bohèmien.

 

Questo aggettivo deriva dall’ambito letterario francese del 1800,

 

in particolare faceva riferimento allo stile di vita libertino,

 

informale e dai costumi disciolti di molti intellettuali parigini.

 

 

 

Questa ricerca di libertà e spontaneità,

 

filtrata dalle trasformazioni socio-culturali degli ultimi secoli,

 

arriva oggi ad essere una delle tendenze più in voga in fatto di organizzazione eventi.

 

 

 

 

Ecco allora gli aspetti fondamentali per un matrimonio stile bohèmien.

 

 

 

 

Verso questa tendenza confluiscono elementi provenienti da diversi temi:

 

hippy,

 

country,

 

etnico,

 

vintage e

 

shabby.

 

 

 

 

Se da una parte tale eterogeneità permette di ottenere atmosfere suggestive e sorprendenti,

 

 

dall’altra bisogna essere in grado di armonizzare le varie componenti,

 

 

per realizzare un matrimonio semplice e informale, m

 

 

a anche romantico e allegro.

 

 

 

 

Matrimonio stile bohemien: location e decorazioni floreali

 

 

 

 

 

 

La natura deve essere la grande protagonista di un matrimonio

 

 

all’aperto, perfettamente in linea con le suggestioni etniche e gitane.

 

 

 

 

Un ricevimento, per dirsi davvero bohemien, deve sposare lo spirito della natura e quindi essere al 100 % eco-friendly,

 

 

 

a partire dai materiali usati e dalle decorazioni floreali colorate,

 

 

variegate e un po’ messy.

 

 

 

 

Il bouquet dovrà essere composto da fiori di tinte, dimensioni e tipologie

 

 

diverse, ma sempre sapientemente concertati per trasmettere un senso di

 

 

estemporaneità: come se fossero stati appena colti.

 

 

 

 

Agli ospiti bisogna assicurare un’immersione completa nella natura e dunque

 

 

la location deve essere in campagna,

 

 

tra alberi rigogliosi,

 

 

con un panorama mozzafiato sul verde.

 

Partecipazioni per un matrimonio bohémien

 

 

 

I fiori non devono solamente decorare la chiesa,

 

 

ma anche le partecipazioni, i segna posti al ricevimento, i libretti per la messa

 

 

e tutte le altre componenti del coordinato grafico.

 

 

 

Anche in questo caso la freschezza e la semplicità devono essere i due comandamenti

 

 

per decorazioni con fiori acquarellati o filigranati.

 

 

 

 

 

E se il tuo bohèmien wedding risente particolarmente delle suggestioni gitane e native americane,

 

 

allora anche decorazioni con scacciapensieri e piume possono essere ottime idee.

 

 

 

 

Il colore della carta per gli inviti dovrebbe essere avorio o perlata,

 

 

l’importante è che abbia una texture ruvida,

 

 

per trasmettere un senso di vintage;

 

 

ma ancor meglio sarebbe l’uso di carta riciclata.

 

 

 

 

Matrimonio bohémien: l’abito da sposa e da sposo

 

 

 

 

 

 

 

La stoffa che maggiormente si addice ad un matrimonio così romantico, fresco e anticonvenzionale è lo

 

 

 

chiffon di seta, magari trasformato in un vestito lungo dalle linee morbide, fluttuante e leggero.

 

Anche qualche incursione di pizzo può essere molto bohemien,

 

basta non eccedere per non diventare una sposa completamente vintage.

 

 

 

 

Né tantomeno è il caso di esagerare con lustrini e paillettes.

 

 

 

Un matrimonio così fuori dalle righe non potrà che ammettere un abito da sposa con un profondo scollo a V sulla schiena.

 

 

 

 

Parlando di trucco e parrucco invece, un effetto naturale e fintamente casuale è d’obbligo.

 

 

 

Una bella treccia un po’ spettinata o capelli un po’ hippy lasciati sciolti sono perfetti;

 

 

 

ancor più se arricchiti da fiori o da una ricca coroncina.

 

 

 

Lo sposo non deve sfoggiare un look troppo ingessato con completi tradizionali impreziositi da gemelli.

 

 

Anche nel suo caso la semplicità, il comfort e la naturalezza devono orientare le scelte dell’abito.

 

 

 

 

Sono perfetti i tessuti naturali come lino o cotone;

 

 

mentre i colori dovrebbero essere terrigni come il marrone, il cachi o il caffè.

 

 

Ma anche le nuance più fredde dai grigi agli azzurri sono un’originale alternativa.

 

 

Eppure indossare la giacca non è un obbligo;

 

 

potrebbe anche indossare un accessorio più informale come bretelle o gilet e

 

 

un bel fiore sgargiante all’occhiello.

 

 

 

L’unico elemento di classicità deve essere la camicia: bianca.

 

 

 

Tableau de mariage bohèmien e allestimenti

 

 

 

 

 

 

Per gli angoli destinati ad allestimenti,

 

 

come un photobooth o la confettata,

 

 

un arco in legno decorato con fiori colorati e fogliame è quanto di più bohèmien; c

 

 

così come una valida alternativa potrebbe essere un piccolo palco nobilitato da leggerissimi drappeggi.

 

 

 

 

 

Gli oggetti vintage, dal sapore retrò non possono poi mancare,

 

 

insieme a cornici e specchi in legno scuro.

 

 

 

 

Questi allestimenti possono anche rappresentare delle zone di relax nel verde per gli invitati,

 

 

alternati ad ampi tappeti, poltrone, tavolini da tè e cuscini sparsi.

 

 

 

 

L’effetto finale è sempre magico.

 

 

Parlando poi del tableau de mariage,

 

 

la natura, lo spirito gitano e nativo americano possono essere ottimi spunti.

 

 

 

 

I rami degli alberi sono infatti ideali per appendere cartoncini

 

 

con i nomi dei tavoli per mezzo di nastri colorati in pizzo o macramè,

 

 

magari intervallati da acchiappasogni e ghirlande.

 

 

 

 

Ma non dimentichiamo i campanellini: strumenti leggeri mossi dal vento creeranno un’atmosfera romantica, quasi fatata.

Table setting per un wedding bohèmien

 

 

 

 

Sempre bohèmien è l’idea di far accomodare gli ospiti lungo un tavolo imperiale,

 

 

ma non necessariamente sontuoso.

 

 

 

 

Anzi, perfetto sarebbe lasciare il legno vivo del tavolo a vista,

 

 

stendendo solamente dei runner centrali in macramè o in lino.

 

 

 

 

L’elemento immancabile sono però rigogliose composizioni floreali,

 

 

alternate in vasi di diverse dimensioni.

Bomboniera per un matrimonio bohemien

 

 

 

Quale piccolo ricordo lasciare agli ospiti, affinché non dimentichino l’inconfondibile stile del tuo matrimonio?

 

 

Dal momento che abbiamo parlato di Natura ed eco-friendly,

 

 

si potrebbe pensare ad una bomboniera realizzata a mano o colte dalla natura,

 

 

come piantine grasse in vasetti dipinti a mano,

 

 

vasetti di miele o addirittura gli acchiappasogni disseminati nell’allestimento della festa.

 

 

 

Insomma, le idee per un matrimonio bohèmien sono davvero moltissime,

 

 

c’è da sbizzarrirsi tra:

 

 

vintage,

 

 

natura,

 

 

gipsy e

 

 

nativi americani.

 

 

 

 

L’importante è sempre ricreare la giusta armonia.

 

 

Se l’idea ti stucchiza davvero, ma non sai da dove cominciare,

 

 

ti consiglio di chiedere aiuto ad una wedding planner!

 

 

 

 

leggi anche : il wedding planner serve a risparmiare

 

 

 

Letizia