Anche lo sposo si sposa

Se invece fosse il contrario?

Se avesse più bisogno di attenzioni lo sposo?

A differenza delle donne sono rari gli uomini che sognano il grande giorno fin da bambini, probabilmente fino ai 30, e oltre, il sogno più profondo di un uomo e l’ultima versione di Fifa sotto l’ albero!

 

Eppure anche loro, quando trovano la persona giusta, iniziano a sognare

 

Iniziano a cercare un lavoro stabile, a spendere meno per i giochi delle console o per i viaggi con gli amici, qualcuno addirittura vende la moto! Cercano stabilità e coraggio per il grande passo, vanno oltre la timidezza e la profonda convinzione di stare per fare un’ immensa figuraccia e si decidono a comprare l’ anello della loro vita.

 

 

L’ anello di fidanzamento è importante per la donna quanto per l’ uomo. 

 

 

Non ne ha mai comprato uno, e spera di non volerlo mai più fare, non ha idea di cosa scegliere, non se ne intende e non ha potuto rubare con gli occhi i gusti dell’ amata. Deve affidarsi all’ istinto, cercare di capire quale pietra rappresenti di più le speranze della propria amata e, cosa ancor più difficile, rimanere nel budget.

 

Gli uomini quando si innamorano, sono capaci di realizzare una proposta in piazza San Marco o  di imparare decine di canzoni di Eros Ramazzotti per regalare una serenata perfetta.

 

 

 

 

Seppur è spesso la donna a sobbarcassi gli oneri dei preparativi,  il lavoro più duro spetta agli uomini, a loro non importa un fico secco di quanto i tulipani rossi stiano bene con il vestito bianco, non importa nulla se non sapete che scelta prendere per la manicure, se siete indecise tra french e nude.

 

 

Al vostro futuro marito non preoccupa se vostra cognata si è comprata un vestito quasi bianco e voi state dando di matto, se la parrucchiera vuole tirarvi su i capelli mentre nelle foto immaginarie di 10 anni fa li avevate sciolti.

 

Ad un uomo tutto questo non importa, ad un uomo bastereste voi, gli amici più cari e la vostra famiglia.

 

Eppure sono lì che vi ascoltano, sono lì che provano a consigliarvi tra capelli raccolti e capelli sulle spalle, tra il french e lo smalto nude.

 

 

 

 

E allora perché nessuno coccola lo sposo?  Perché gli invitati quando arrivano alla cerimonia quasi non si accorgono che lo sposo è lì? Perché quando lo sposo entra sottobraccio alla mamma le invitate continuano a controllarsi il rossetto allo specchietto e gli invitati sono ancora fuori a finire la sigaretta?

 

 

Lo sposo non merita di essere una comparsa,

 

 

non fosse altro per la pazienza che ha avuto nel periodo della preparazione, in cui è rimasto accanto a voi senza battere ciglio, assecondando ogni cambio di idea, abbracciandovi e dicendovi che andrà tutto bene anche se i tulipani non sono i fiori tipici di agosto.

 

Lo sposo non merita la fede nuziale, lo sposo merita un’ aureola , se ha tenuto duro ed è arrivato fin lì ha guadagnato la santità.

 

 

“Sai quando inizia la musica e la sposa fa il suo ingresso trionfale e tutti si voltano a guardarla?

Io guardo lo sposo, il puro amore è lì!”

(Film: “27 volte in bianco”)

Veronica